venerdì 13 febbraio 2009

Supergrass "Richard III"



Un grande pezzo rock. Non a caso porta il mio nome! Stravaganti le b-side, in particolare la terza!! (1997 Parlophone)

- Richard III
- Sometimes I Make You Sad
- Sometimes We'Re Very Sad

SUPERGRASS

1 commento:

  1. gruppo fondamentale, gruppo storico, gruppo imprescindibile per gli amanti della music iglese...
    uscirono alla scoperta giovanissimi, beatlesiani che più di così non si poteva... look giusto, britpop fino al midollo... potvano durare lo spazio di un disco... e invece si dimostrrono molto versatili, sapienti conoscitori della storia della musica, abili musicisti e prolifici cmpositori... il ritorno dopo il brillantissio esordio (quello con "Alright", pezzo esemplificativo di un'intera epoca!) spiazza eccome... suona cattivo, quasi grunge splendido, i ragazzi (divenuti 4 con l'ingresso in pianta stabile dello storico collaboratore tastierista, nonchè fratello maggiore del cantante Gaz Coombes) sono cresciuti... più avanti nei loro dischi emergeranno echi di Rolling Stones ("pumping on your stereo",dove Gaz gioca a fare Mick Jagger) eil cerchio si chiuderà... è bello sentire ad ogni uscita dei Supergrass un passo avanti, una maturità evidente (la mia preferita in assoluto resta "Moving" del terzo album)... non saranno mai campioni di vendite come Oasis o Blur, non saranno mai stati una next big thing (come Arctic Monkeys o Bloc Party), non saranno fuoriclasse assoluti come i concittadini oxfordiani Radiohead ma ormai hanno ottenuto una credibilità di tutto rispetto tra i cultori del rock, come forse all'inizio era difficile pronosticare.
    GRANDISSIMI!

    RispondiElimina