domenica 17 maggio 2009

Ballroom "Day After Day"



Questo è un disco fondamentale. Non uso altre parole. Magnifico. I Ballroom dopo una lunga serie di singoli arrivano al disco vero e proprio e l'incanto diventa realtà. Non è sempre facile costruirsi una buona reputazione con degli ottimi singoli e poi non deludere sulla lunga distanza...beh, i Ballroom non hanno deluso, anzi. L'NME, di cui leggerete la recensione qui sotto, può dire quello che vuole (sbagliando in pieno tra l'altro!!), io in questo disco ci trovo romanticismo, decadenza, lacrime, passione, epicità, sensualità, emozione...un disco da 10 e lode. Lo stile perfettamente british dei Gene, la lascività dei Suede, l'epicità melodica dei Longpigs, lo shoegazer dei Chapterhouse (ascoltate Bionic e poi ditemi voi se non è Chapterhouse puro), la magniloquenza di Bernard Butler solista (Don't stop sembra proprio scritta da lui!!)...beh, io in questa opera d'arte ci ritrovo tutto questo, filtrato e magicamente portato alle nostre orecchie da una sensibilità che conquista. Grazie Ballroom per questa perla che rimarrà brillante per sempre. (1998 Mother)

NME: "U2 REALLY ARE EVIL BASTARDS. NO LONGER content to foist their nauseating bombast on the public once every few years, they are now filling in the gaps between their own records by releasing pompous toss by other acts on their Mother label.
Ballroom come straight from the same school of songwriting that brought us the bilious musings of Suede and the noxious, self-pitying shite of Morrissey at his least inspired. 'Day After Day', while not without redeeming features, is an album drunk on doomed romanticism which lies prostrate on pop's busy highway waiting to be splattered. Singer Gary Prosser has a raspy voice not unlike Crispin Longpig and a knack of writing miserable epic tunes but is seemingly unaware that there are white keys on a piano as well as black ones.
Hence, while in the context of more varied material, the title track and the similarly sullen 'Household Names' might have sounded rather mighty, mounted as they are in 35 minutes of supine foppishnes with string sections they are denied the opportunity to shine.
Ballroom then, as in plenty of room for balls.
4 out of 10"


- Take It
- Through The Day
- Bionic
- Heads Or Tails
- Household Names
- Don't Stop
- Seven's A Secret
- Day After Day
- Beauty Sleep
- Believe
- Someone Like You

BALLROOM

7 commenti:

  1. Grande blog: non lo conoscevo ma ti assicuro che da ora in avanti diventerà uno dei miei porti più visitati! Troppe cose che non ho mai ascoltato...

    RispondiElimina
  2. ma dei Ballroom non c'è il link

    RispondiElimina
  3. Ricky sei sempre il numero1
    con i Ballroom hai supoerato te stesso!
    Lester

    RispondiElimina
  4. Oh Gesù....non ho messo il link!!!

    RispondiElimina
  5. Grazie ragazzi, per la fiducia e per i commenti! Lester sei un Dio!! Io quando sento i Ballroom parto per il paradiso!! Caro Mr Soft, il mi oscopo è proprio quello...ridare visibilità a tanti gruppi troppo presto scomparsi o messi in secondo piano da tutti!!
    Grazie a voi!!

    RispondiElimina
  6. questo disco merita di essere inserito tra i cento più belli della storia della musica

    RispondiElimina