giovedì 3 dicembre 2009

Blind Mr. Jones "Stereo Musicale"



Ringrazio il buon Claudio che tanti anni fa mi parlò dei cari Blind Mr Jones, shoegazer visionari che si distinguevano fra i tanti perl'uso del flauto, almeno in questo primo disco. Tra Ride, Revolver e dei Cure in paradiso un disco che merita grande attenzione. (1992 Manifesto Records)

Fra i tanti imitatori di Ride si distinguono i Blind Mr Jones, che forse superano anche i maestri nei singoli Crazy Jazz e Eyes Wide e soprattutto sull'album del 1992, Stereo Musicale (Cherry Red).
Il disco e` per meta` solo strumentale, impostato sul singolare fraseggio fra un basso ipnotico e versatile, chitarre usate in contrappunto come se fossero violini e gli intrepidi assoli del flauto di Jon Tegner. Il sound a meta` strada fra rock progressivo e psichedelico, fra Ozric Tentacles (soprattutto negli impasti armonici) e Ride (soprattutto nel registro del cantante Will Teversham e nelle sue armonie vocali con il chitarrista Richie Moore) e` buono tanto per canzoncine da shoegazer come Dolores quanto per vignette atmosferiche come Lonesome Boatman. (Piero Scaruffi - http://www.scaruffi.com/)

- Sisters
- Spooky Vibes
- Regular Disease
- Small Caravans
- Flying With Lux
- Henna and Swayed
- Lonesome Boatmen
- Unforgettable Waltz
- Going on Cold
- Spook Easy
- One Watt Above Darkness
- Dolores
- Against the Glass


BLIND MR JONES

Nessun commento:

Posta un commento