domenica 27 dicembre 2009

Sneaker Pimps "Splinter"









Se ne va la signorina Kelly e la festa sembra finire, invece è un nuovo inizio per il gruppo che si sposta su sonorità più oscure: elettronica romantica e "dark" che non disdegna chitarre acustiche per sottolineare malessere e inquitudine. Chris vocalmente è impeccabile. (1999 Clean Up)


QUANDO ERA CIRCOLATA LA NOTIZIA DELL'ABBANDONO DELLA FRONTMAN KELLY, AI PROFANI ERA SORTO PIÙ DI UN DUBBIO sul futuro degli Sneaker Pimps. Finito il momento di hype che circondava il trip hop, Six Underground era finita a far da colonna sonora per spot di lavastoviglie, e tutto sembrava ormai fagocitato a beneficio delle pause serali di casalinghe e impiegati pantofolai.
Il quartetto che firma Splinter, oltre a essere lo stesso già di scena in tour, è in realtà il nucleo originario che aveva dato vita ai Frisk, diventati i Pimps quando la necessità, che sembrava impellente, di una voce femminile, aveva spinto a inglobare nella band Kelly Dayton, poi rivelatasi un bagaglio ingombrante, una prima donna invadente. Quel che è certo è che nessun'altra voce meglio di quella di Chris Corner, ambigua, androgina, avrebbe potuto trovare toni di un romanticismo talmente cupo e appassionato, una dose di ossigeno per chi ha amato Joy Division, Virgin Prunes, i primi Tears For Fears, Cocteau Twins, Dead Can Dance, Marion.
Tralasciando Low Five, un singolo che è davvero troppo Depeche Mode, da Splinter emerge intatta l'anima oscura della band, malata, figlia della new wave legata all'elettronica (non alla dance), ma non ancora degenerata nel goth, che ha preso il sopravvento sulle apparenze, su quello che era trendy, ed è sfociata nell'aria struggente di Destroying Angel, nella fragilità di arpeggi di chitarra su cui la voce filtrata costruisce una rete sottile, che intrappola in un'oscura onda di solitudine. Paradossalmente, masochisticamente, non si può che inneggiare alla resurrezione degli Sneaker Pimps. (Monica Melissano - http://www.stradanove.net/)


- Half Life
- Low Five
- Lightning Field
- Curl
- Destroying Angel
- Empathy
- Superbug
- Flowers and Silence
- Cute Sushi Lunches
- Ten to Twenty
- Splinter
- Wife by Two Thousand


SNEAKER PIMPS

1 commento:

  1. Questo disco è uno dei più grandi album incompresi della storia se non altro per la qualità costante dei pezzi, tutti di livello eccelso, oltre ad essere il punto più alto mai toccato dagli Snearkers/IAMX...
    Personalmente è nella top 5 dei miei album preferiti di sempre (accanto a Faith dei Cure e the Final Cut dei Pink Floyd, anche se nn credo possa fregare a nessuno :P )
    Vi immaginate se Chris avesse cantato anche Becoming X??

    RispondiElimina