giovedì 30 giugno 2011

Reef "Replenish"


C'è un motivo sentimentale, diciamo così, per cui odio i Reef.
Ai tempi dell' università avevo una mira precisa, meglio, ne avevo tante, ma una in particolare, la splendida Alessandra. E c'era già stato qualcosa tra me e la signorina, ma tutto era in via di definizione, diciamo così, però intravedevo discrete possibilità.
Un giorno le presentai un mio "amico", meglio, un mio collega di radio a quel tempo, tale Davide, detto nasone, amico di un cretino che veniva chiamato Reef, essendo fan del gruppo.
Ecco, presentai nasone ad Alessandra in totale scioltezza, vai tu a pensare che quel cesso avrebbe avuto speranze.
Ovviamente andò come non mi aspettavo....Alessandra e Nasone si misero insieme. Io a pezzi.
Il gruppo Reef mi ricorda l'amico imbecille di Nasone e quindi di conseguenza mi riporta alla mente quella legnata sentimentale, che ogni tanto brucia ancora a dirvela tutta.
Vabbè...storia di vita vissuta dai.
Gruppo di cui comunque non mi spiego minimamente il successo! (1995 S2)


Emerging as the phenomenon known as Britpop reached its height, Reef's own brand of blues-rock sat out of kilter with the predilection for Madchester and all things Beatles at the time.
Owing more to Led Zeppelin and all things bluesy, the West Country quartet's first album, Replenish, crashed into the musical landscape like a runaway truck. Built around an intense guitar-driven sound and the forty-a-day howl of front man Gary Stringer, the album is as raw as it is anachronistic.
The sheer, untamed blare of riff-based tracks like "Naked" and "Choose To Live" is hard to ignore and even in quieter moments, as on the consummate "Mellow" the metal fanfare is in evidence. Although subsequent albums have seen the band evolve into a tighter and more original outfit, it is here that the adrenaline rush of their roots really lies. (George Lees - http://www.amazon.co.uk/)

- Feed Me
- Naked
- Good Feeling
- Repulsive
- Mellow
- Together
- Replenish
- Choose to Live
- Comfort
- Loose
- End



REEF

3 commenti:

  1. secondo me erano divertenti....una via d uscita al brit pop

    RispondiElimina
  2. Potrei dirti che...io c'ero! No,non sono nè Reef, nè tanto meno Davide ma ricordo tutto alla perfezione! Però dai piacevano anche a Fabri, fecero il loro successo.. a me non hanno mai detto niente di che, rock robusto, voce graffiante e loro che si distinguevano sia nel look sia nell'attitudine dalla miriade di band inglesi dell'epoca. Forse li notarono per quello!

    RispondiElimina
  3. Eh, caro Vanoli, ma è dura riuscire a scindere sto gruppo da quella tragica vicenda sentimentale....ahahaha...che parolone.
    Però...ma dai...Davide Prost...dio che uomo brutto. I Reef...dio che musica schifosa....morale della favola...Prost con la colonna sonora di sti stronzi si è messo insieme all'Ale. Tristezza!
    Però è vero..tu c'eri!! ;-)) Sempre presente Vanoli!! Yeah!

    RispondiElimina